Fonderie Pisano, in arrivo un patteggiamento da 800 euro

21 gennaio 2015 di

Riportiamo quanto segnalato nella rubrica “Venti Righe” del Prof. Ernesto Scelza.
Link originale > clicca qui

fonderie pisano

Sarà accettato il patteggiamento chiesto da Luigi Pisanoil ‘padrone delle ferriere: il titolare delle Fonderie Pisano di Salerno. Sarà accettato dal giudice già nella prossima udienza del 3 febbraio, dopo l’accordo fra il legale dell’impresa e il Pubblico Ministero: una formalità. Luigi Pisano si riconosce colpevole dei reati che gli vengono imputati e patteggia la pena: una ammenda di 800 Euro. Sì, avete letto bene: 800 Euro per la “produzione di fumi e polveri idonei ad offendere e molestare le persone residenti in zona, esercizio dell’impianto di fonderie senza autorizzazione e mancanza di adeguati interventi a favore dei lavoratori”.

800 Euro per aver inquinato l’aria di Via dei Greci, di Fratte, della Valle dell’Irno, di Salerno.

fonderie pisano

Per aver diffuso fumi inquinanti e polveri di metalli nocivi e pericolosi. Nell’aria, nel fiume Irno, nel terreno. L’avvocato di Luigi Pisano, dopo aver ottenuto il rinvio nell’udienza del giugno scorso, dopo aver fatto slittare quella di settembre per le condizioni di salute dell’imputato, nell’udienza di lunedì ha pure contestato la costituzione di Parte civile delle Amministrazioni locali e delle Associazioni ambientaliste e di cittadini, e ha proposto un patteggiamento che suona come un insulto. Sì, sappiamo che in Italia non vige una legislazione adeguata contro i reati ambientali. Sì, capiamo che il patteggiamento è la sanzione di una colpa, di un reato. Ma quegli 800 Euro sono una beffa per quanti, cittadini di Fratte e operai delle Fonderie hanno contratto malattie incurabili e hanno perso la vita a causa dell’inquinamento. E avremmo voluto che l’udienza si fosse svolta nella fabbrica, negli spazi di deposito dei rottami e dei materiali ferrosi. A respirare, per qualche ora, le polveri dei metalli che i cittadini assorbono da anni nei polmoni. Ogni giorno.

 

Leggi anche:

 Fiaccole e ciminiere, “Salute e Vita” contro l’inquinamento.

AriaNuova a Salerno: un corteo dal respiro nazionale

  • marco

    un’altro camorrista