Tra passato e presente: il Rotunella Fest

4 agosto 2017 di

289858-Rotunnella-Fest-2017-Albanella-Cilento-Sagra-Oliva-Olio-Programma

È la seconda edizione per il “Rotunnella Fest” di Albanella (Sa), il Festival gastronomico musicale che dal 5 all’8 Agosto porterà alcune delle realtà musicali più rinomate del panorama musicale italiano. Rotunnella è il termine dialettale albanellese che indica la Rotondella, varietà di oliva presente ad Albanella e molto diffusa nel salernitano dalla caratteristica forma sferica. Tra le novità della seconda edizione c’è la realizzazione di un orto sociale curato dai ragazzi del posto: l’idea di produrre autonomamente i prodotti destinati agli stand gastronomici nasce dall’esigenza di far accrescere la consapevolezza riguardo ciò che mangiamo. L’intento finale è proprio quello di valorizzare i prodotti della terra e far degustare le ricette della tradizione. Un progetto peculiare che vede giovani e vecchie generazioni collaborare per dare risalto ai valori del proprio retroterra culturale.

Anche la musica è all’insegna della contaminazione tra vecchio e nuovo. Si inizia il 5 Agosto con “La Maschera”, giovane band napoletana il cui nome vuole essere un omaggio a Pirandello e a Eduardo De Filippo. Domenica 6 Agosto ci accompagna la sfrontatezza della controversa band “il Management del Dolore Post-Operatorio”, che ci condurrà in “Un incubo stupendo”, titolo del loro ultimo album prodotto dopo aver calcato importanti palchi europei come il Popkomm di Berlino, lo Sziget di Budapest, fino ad approdare al concerto del Primo Maggio a Roma. Lunedì 7 Agosto abbiamo invece gli “Ex-Otago”, il cui forte appeal ha conquistato artisti del calibro di Eugenio Finardi, Caparezza e Levante con i quali hanno collaborato, di recente hanno anche aperto il concerto dei Radiohead a Monza. Martedì 8 Agosto l’esibizione di “Zibba”, cantautore e songwriter che scrive per Cristiano De Andrè, Jovanotti e Tiziano Ferro, tra gli ultimi brani che ha realizzato: “Spostato di un secondo”, interpretato da Marco Masini e “Togliamoci la voglia”, cantato da RAIGE e Giulia Luzi al Festival di Sanremo. Precede Zibba “Mirkoeilcane”, il rappresentante della passata edizione di “Botteghe d’autore”, il concorso (che è alla XII edizione) nato con l’intento di valorizzare la canzone d’autore di qualità, per il quale competono: Agnese Valle, Antonio Langone, Francesco Amoruso, Gabriella Martinelli, Gerardo Tango, gli Ignorantia Legit, Lorenzo goccia, la Massimo Francescon Band, Mizio Vilardi e Pietro Verna.

Non resta altro che assaporare la buona musica gustandoci l’atmosfera di convivialità di questo evento!

Pizzarelli Letizia