Graduatorie provvisorie e file chilometriche in segreteria, ecco alcune risposte

14 ottobre 2015 di

Sono state pubblicate il 7 Ottobre le Graduatorie Provvisorie relative all’assegnazione di Borse di Studio per l’A.A. 2015/2016. Subito il giorno dopo, una fila chilometrica di studenti riempiva i corridoi del Rettorato verso l’Ufficio Diritto allo Studio. Cosa è successo?

Centinaia di studenti sono risultati Esclusi, oppure Idonei Non Beneficiari, a causa principalmente di due fattori: ISEE ed ISPE.

Perché? Il Nuovo Isee 2015, revisionato in versione universitaria (altra faccenda su cui non tutti erano stati avvisati: cioè che non fosse più necessario produrre un isee ordinario e globale, ma che l’Università richiedesse prettamente una versione per Prestazioni Universitarie), risulta essere più alto del precedente corrispondente al 2014 perché vengono conteggiate tutte le entrate e le uscite non solo del 2014, ma anche del 2013, oltre al bollo di qualsiasi autovettura oppure motociclo superiore ai 250. L’ISPE (l’Indicatore della Situazione Patrimoniale Equivalente) viene calcolato dividendo l’ “Indicatore della Situazione Patrimoniale (ISP)” con la “Scala di equivalenza del coefficiente del nucleo familiare” (che si calcola moltiplicando dei coefficienti per il numero di persone che compongono il proprio nucleo familiare). Questo fattore, tuttavia, ha arginato il problema derivante dai furbi che passavano nello stato di famiglia dei nonni per pagare di meno.

Il Bando per l’assegnazione prevedeva un reddito massimo di 15.900 euro, per cui, chi, a causa dell’inserimento di dati che precedentemente venivano omessi, supera questa soglia, è stato escluso e così anche tutti quelli che sommando l’Isee all’Ispe raggiungevano o superavano la soglia dei 27.700 euro. Inoltre, nelle graduatorie provvisorie, accanto ad alcuni nomi è stata aggiunta la lettera “S” che significa “Sospeso”, le cui cause sono relative al semestre in corso o a maggiori accertamenti della situazione reddituale. Se analizziamo l’alta percentuale di persone che hanno presentato un isee pari a zero (motivo di esclusione) ci si pone un interrogativo circa la situazione economica delle famiglie italiane, troppo povere e, al contempo, anche un po’ egoiste.

Qual è la differenza tra Concesso ed Idoneo?
Concessi:
– gli iscritti al primo anno hanno diritto al 50% della borsa di studio erogata entro il 31 dicembre 2015. Si può rinunciare alla prima rata in denaro di borsa optando per la possibilità di non pagare l’affitto del posto alloggio dal 6 al 10esimo mese (1300 euro – 260 euro al mese). I primi 5 mesi vengono invece direttamente anticipati dall’ADISU. Un altro 50% verrà versato entro il 15 Agosto 2016 solo se lo studente consegue almeno 20 crediti formativi;
– gli iscritti agli anni successivi hanno diritto all’importo complessivo, sottratte le quote per il pasto e/o il servizio abitativo, entro il 31 Dicembre 2016 e il 30 Giugno 2016;
– gli studenti Fuori Sede dovranno presentarsi presso la Residenza Universitaria nel Campus di Fisciano – II Lotto (Penta), alle ore e nelle date indicate da apposito avviso che sarà pubblicato sul sito dell’ADISU – Salerno.Io-non-rinuncio-copertina2-01-1-1024x379

Gli idonei sono vincitori del concorso ma NON ASSEGNATARI della borsa per esaurimento dei fondi. Hanno diritto al rimborso delle tasse universitarie eventualmente pagate, più il rimborso della tassa regionale e un pasto gratuito per gli altri anni a prezzo più basso per il primo anno ( 2 euro pasto tradizionale – oppure – 1,50 euro pasto alternativo). Essi non sono assegnatari dell’alloggio per esaurimento posti.

A livello nazionale, l’associazione Link – Coordinamento Universitario ha lanciato una campagna ed una petizione contro il Nuovo Isee 2015 poiché solo nel mese di Settembre, in altre università italiane, si è registrato il 25% in meno nell’erogazione di Borse di Studio. Dove sono andati a finire questi soldi? Eravamo già o siamo diventati più ricchi nel giro di un anno? All’Università degli Studi di Salerno oggi avrà luogo un’assemblea pubblica di inizio anno accademico, alle ore 12.30, in cui verranno chiariti ulteriori dubbi.

assemblea 14 volantino

Sara C. Santoriello

  • Renato Avallone

    Vorrei capire, ma se uno ha reddito ISEE pari a 0 quindi non ha diritto a borsa di studio?