Scrivere con il cuore: il nuovo libro di Candida Livatino

21 settembre 2016 di

La IX edizione del “Settembre Culturale” di Agropoli, dedicata ad Alfonso Gatto, in occasione del quarantennale della sua morte, continua a regalarci appuntamenti interessanti con ospiti d’eccezione. La serata di lunedì 19 settembre ha visto sul palco del festival la scrittrice, giornalista  e perito grafologo, vincitrice del premio barocco 2013, Candida Livatino. La prestigiosa kermesse letteraria, promossa dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco Franco Alfieri e curata dall’assessore alla cultura Francesco Crispino, si svolge nel suggestivo e maestoso Castello Angioino Aragonese di Agropoli. «La formula che negli anni ha decretato il successo della manifestazione è stata quella di ospitare accanto a scrittori famosi, uomini di altissima cultura, giornalisti di livello internazionale, anche autori locali, giovani al loro romanzo d’esordio.» queste le parole dell’assessore Crispino.

Lunedì 19 settembre la scrittrice  e grafologa Candida Livatino ha presentato all’interno della manifestazione il suo terzo libro “Scrivere con il cuore” nel quale indaga la compatibilità di coppia attraverso la grafia. Nei suoi precedenti libri “I segreti della scrittura” e “Le sfumature della scrittura”, la Livatino ha avvicinato il grande pubblico alla Grafologia: “la scienza che, attraverso la scrittura, ci aiuta a conoscere la personalità, il carattere e la sfera affettiva di chi scrive”. La passione per questa scienza, ci spiega, è grazie a suo figlio: «Mio figlio Matteo scriveva temi bellissimi, ma le maestre si lamentavano per la scrittura indecifrabile, così ho portato Matteo da questa grafologa e lì ho capito che il problema era che la mano rincorreva la mente, ossia la velocità del pensiero, quindi Matteo faceva fatica a scrivere bene, ora scrive in arabo meglio che in Italiano. Grazie a mio figlio ho scoperto questo mondo meraviglioso della Grafologia, ho ripreso gli studi, poi le specializzazioni e oggi sono Grafologa.»

Con questo terzo libro la scrittrice vuole catapultarci proprio nel mondo della coppia: «Quando si è innamorati non si vedono i difetti del proprio partner, quindi io ti aiuto a scoprire se hai accanto un potenziale infedele, un seduttore, un mitomane. Perché attraverso la scrittura esprimiamo quello che noi siamo. La scrittura è come un’impronta digitale, nessuno scrive come un altro.». Infine Candida Livatino ci lascia con questo bellissimo consiglio: «Oggi ci sono i computer, ma volete mettere una lettera d’amore? un ti amo scritto a mano? Oggi, con gli sms, perfino il cuore è già prestampato, non si fa più fatica neanche a disegnare un cuore. Scrivete a mano lettere d’amore che valgono molto, molto di più.» “Settembre Culturale” continua fino al 26 settembre con tanti altri ospiti come Antonio Caprarica e Massimo Clarke, e per l’anno prossimo già si lavora al programma, come ci rivela l’assessore Crispino: «In occasione del decennale della manifestazione, avremo nomi importanti della cultura Italiana, come il giornalista e scrittore Massimo Gramellini, e apriremo la rassegna con  il paleontologo, divulgatore scientifico, scrittore e giornalista italiano Alberto Angela

Maria Scognamiglio

Articoli Simili

Condividi