W il Duca

26 maggio 2013 di

W il Duca. Raduno Bersaglieri

La città è in festa. Giornata di elogio per il primo cittadino e la sua magnificenza. Per inappellabile ordinanza dell’alta istituzione, sono sgombre da ogni mezzo di trasporto a motore tutte le principali strade, che si mostrano fino a perdita d’occhio libere e interminabili. Le palizzate si erigono in parata lungo i lati della carreggiata, disseminate di tricolori; distese di bandiere sfoggianti le cromature della patria si arrampicano su per le balconate fino ai tetti più alti, affinché la gloria di questa giornata possa arrivare a toccare il cielo. Fiumi di persone sfilano tra il verde, il bianco e il rosso della urbs europea, in bicicletta, a piedi, sorridenti, festosi, inneggianti. 20.000 sono le unità militari arrivate da tutta Italia per la grande parata militare, che sfila tra le folle deliranti, da cui scrosciano applausi e acclamazioni alla propria città e al suo sindaco. Il Sommo Leader che oggi rende onore più che mai alla sua sudditanza, poiché sfoggia il suo accresciuto potere, arrivato fino alle più alte cariche dello Stato. Ora che è proprio lui ad annoverarsi l’onorificenza di viceministro alle infrastrutture. Lui che è fautore di una metropolitana costruita al di sopra di ogni possibilità economica di attivazione, manutenzione e funzionamento efficiente. In una città che evoca grandi eventi, ed arriva puntualmente al collasso della mobilità, con piani di traffico fallimentari o inesistenti. Il capoluogo proteso allo sviluppo urbano investe sull’apparenza del nuovo cemento, che imbratta i paesaggi, ingombra i panorami, e crolla su se stesso, sotto il peso di appalti infiltrati di “mala gestione” e del materiale scadente. La urbs europea che vede la morte del trasporto pubblico locale, soffocato nell’azienda gestita in maggioranza proprio dal comune. Ma nella bella città di mare l’estetica è tutto e i cantieri aperti sono tanti, le luci illuminano lo splendido litorale, i chilometri da fare a piedi sono pochi perché la città è piccola e i problemi non si possono risolvere tutti. W la grande parata dei bersaglieri. W il Duca.

Marco Giordano